Codegeass Wiki
Advertisement

Membro del consiglio studentesco. Nutre una vera e propria fobia nei confronti dei giapponesi (dovuta forse ad una aggressione subita nel ghetto di Shinjuku). Riservata e timorosa, passa la maggior parte del suo tempo al computer. Né ricca, né di nobili origini, soffre di complessi d'inferiorità praticamente nei confronti di tutti.

Storia[]

R1[]

Nel corso della serie finirà per innamorarsi della principessa Euphemia, sviluppando però una forma di ossessione nei suoi confronti. Quando questa viene uccisa da Zero lei impazzisce completamente e a bordo di un Knightmare, durante la Black Rebellion, minaccia di farsi esplodere con una carica di Sakuradite liquida che secondo Loyd spazzerebbe via la colonia di Tokyo ma viene neutralizzata.

R2[]

Reclutata da Schneizel nella sua squadra scientifica viene incaricata di costruire una FLEIJA, ordigno ideato da lei stessa. Durante un ricevimento a Luoyang, capitale della Federazione Cinese, prima litiga con Milly poi tenta di accoltellare Zero per vendicare Euphemia ma viene bloccata da Suzaku, cui getta in faccia parole di odio. Non contenta la svitata se la prende anche con Kallen, definendola “una eleven che finge di essere mia amica”. Tornata in madrepatria viene a sapere della morte di Shirley e scoppia in lacrime.

Grazie al suo lavoro la prima FLEIJA viene sviluppata e testata: gli effetti sono apocalittici.

Durante l’offensiva dei BK a Tokyo, nel quadro della liberazione del Giappone da parte dell’Alleanza degli Stati Uniti, una seconda testata FLEIJA viene montata sul Lancelot e Nina, furibonda, sprona Suzaku a lanciarla. Risultato: Tokyo viene rasa al suolo, muoiono 40 milioni di persone. A quel punto Nina, inorridita dalla distruzione causata dal suo ordigno, cambia radicalmente carattere. Un mese dopo la ritroviamo all’istituto Ashford, dove vive nascosta poiché varie nazioni la cercano per costringerla a lavorare per loro alla creazione di nuove FLEIJA. Anche lei assiste alla presa di potere di Lelouch in televisione e quando questi si reca all’istituto Ashford per negoziare l’adesione di Britannia all’ASU salva Rivalz che stava per essere pestato da due soldati. Successivamente viene fatta prigioniera e decide di aiutare Lelouch, sebbene sia consapevole che lui è l’assassino di Euphemia, creando una contromisura per le testate FLEIA. Dopo la vittoria di Lelouch la ritroviamo imprigionata insieme ad altre persone, tra cui Rakshata, Sayoko e Loyd. Liberata in seguito alla morte dell’imperatore, la vediamo nell'epilogo mentre partecipa al matrimonio di Villetta e Ohgi, segno che è guarita dalla sua nippo-fobia.

Nel manga non si innamora di Euphemia e non crea la FLEIJA.

Opinione[]

All’inizio la odiavo, per il suo razzismo nei confronti dei giapponesi ma l’ho rivalutata in quanto nel finale sembra aver messo la testa a posto.

Galleria[]

Curiosità[]

  • Come il suo omonimo Albert Einstein, contribuì a provocare la produzione di un'arma di distruzione di massa e in seguito sentì un rimorso quando si rese conto di quante persone morirono a causa di ciò.
  • La scena di masturbazione di Nina nella Stagione 1, Episodio 12 è diventata estremamente controversa, a causa del suo contenuto maturo e della mancanza di necessità nella sinossi dell'episodio, così come a causa del dolore che deriverebbe dall'uso di un tavolo per stimolare se stessi. A causa dell'infamia della scena, i fan a cui non piace Nina spesso si riferiscono a lei come "Table Girl" o "Table-chan", con il tavolo stesso chiamato "Table-kun"
Advertisement