Codegeass Wiki
Advertisement

La Federazione Cinese comprende l’Asia orientale (tranne il Giappone e le Filippine), l’Asia meridionale (compresa l’India), l’Asia centrale (compreso l’Afghanistan) e il sud-est asiatico

Formalmente è una monarchia ma dal momento che l’imperatrice Tianzi è solo una bambina il potere effettivo è nelle mani della classe dei grandi eunuchi, che esercitano un controllo pressoché totalitario.  

Nella R2 l’ordine dei Cavalieri Neri trova rifugio presso l’isola di Horai, concessa loro dalla Federazione, ma ben presto gli eunuchi si accordano con Britannia, organizzando un matrimonio tra Tianzi e Odysseus, principe di Britannia. In questo modo la Cina finirà sotto il controllo britanno ed essi otterranno un titolo nobiliare. Tali progetti vanno però in fumo a causa di Lelouch, che tramite una registrazione di una conversazione tra lui e gli eunuchi riesce a far scoppiare rivolte popolari in tutta la Federazione Cinese. Ormai abbandonati sia dal popolo che da Britannia, gli eunuchi verranno uccisi da Li Xinge, che diventerà il nuovo governante della nazione (dal momento che Tianzi essendo minorenne non capisce un H di governo). Nella Federazione Cinese si trova anche la sede del culto del Geass.

Storia[]

La nascita della Federazione Cinese risale al 1905, anno del crollo della decadente e corrotta dinastia Qing, al potere dal lontano 1644.  Seguì l’instaurazione di una nuova dinastia, quella dei Tianzi (figli del cielo). La capitale fu spostata da Pechino a Luoyang, in passato già capitale del celeste impero.

R1[]

Dopo l’invasione del Giappone nell’agosto 2010 da parte di Britannia il governo cinese diede rifugio a vari politici nipponici, tra cui Atsushi Sawasaki, che diede vita a un governo giapponese in esilio.

Sette anni dopo quest’ultimo, appoggiato da Luoyang e dalle truppe del generale cinese Cao, riuscì ad occupare una base militare a Fukuoka, nel Kyushu. Egli intendeva usarla come base di liberazione del Giappone, ma la sua iniziativa fallì miseramente, poiché i Cavalieri Neri si schierarono con Britannia contro di lui (Zero considerava il suo governo in esilio un fantoccio della Federazione Cinese, ergo non indipendente.).

Durante la Black Rebellion la Federazione Cinese schierò una flotta al largo delle coste giapponesi, pronta a intervenire, ma la repressione della rivolta da parte di Britannia mise fine ai suoi sogni di gloria.

R2[]

Un anno dopo la fallita BR Kallen e CC si sono rifugiate nel consolato della Federazione Cinese (mentre Dietard, Raskhata e Sayoko si sono rifugiati in Cina), mentre gli altri esponenti dei BK sono stati imprigionati. In seguito alla ricomparsa di Zero Guilford, cavaliere della principessa Cornelia (scomparsa dopo la fine della Black Rebellion) decide di sfidarlo a duello davanti al consolato, minacciando di uccidere i prigionieri se non si presenterà. Grazie a uno stratagemma Zero sbaraglia le forze nemiche e libera i suoi, conducendoli al sicuro nel consolato cinese.

Successivamente il governo di Luoyang offre asilo ai BK, cedendo loro l’isola artificiale di Horai. Tuttavia l’isola rischia di diventare la loro tomba: i grandi eunuchi, veri detentori del potere al posto dell’imperatrice Jiang Lihua (detta non a caso imperatrice fantoccio), si accordano con Schneizel per un matrimonio tra la suddetta e  il primo principe imperiale Odysseus. In tal modo Britannia annetterà la Cina e i suoi territori senza colpo ferire e i grandi eunuchi, in cambio, verranno ricompensati con un titolo nobiliare. Tale iniziativa è pero mandata all’aria da Zero, che il giorno delle nozze rapisce la Tianzi (approfittando anche del caos causato da alcuni militari golpisti, guidati da Shinku). Inseguito dall’esercito cinese fino a un antico mausoleo, egli sembra spacciato anche a causa dell’intervento dei Knight of Rounds a sostegno delle forze armate locali. Tuttavia egli riesce incredibilmente a ribaltare la situazione, facendo scoppiare sommosse in tutta la nazione contro gli oligarchi al potere. Ormai abbandonati sia dal popolo che da Britannia, i grandi eunuchi vengono giustiziati da Shinku, che diventa il nuovo governante della Cina (dal momento che Tianzi essendo una ragazzina non ha esperienza di governo). Successivamente la Federazione Cinese aderisce all’Alleanza degli Stati Uniti, di cui fa parte tuttora. 

Advertisement